Medicina e Chirurgia Estetica Olistica - Elettro Chirurgia Dermatologica - OmeoFiller - Radiochirurgia - LASER - FELC - Lifting del Viso, Blefaroplastica, Xantelasmi Blefaroplastica senza cicatrici, mini lifting, ossigeno frazionato, rughe d'espressione, lifting cutaneo senza cicatrici o discromie.

home
acne attiva
blefaroplastica
capillari
cellulite
cicatrici
labbra
macchie
nei e fibromi
rughe
tatuaggi
verruche
xantelasmi
Course Website

www.felc.it

Course Website

CARBOSSITERAPIA

Come ormai tutti sanno la Carbossiterapia è una metodica di cura datata, efficace e sicura a patto di essere praticata da medici esperti e mediante apparecchiature certificate dai Ministeri della Salute della comunità Europea ed in grado di garantire un’erogazione di gas controllata, sterile, utilizzando esclusivamente bombole certificate per uso iniettivo sanitario.
Personalmente consiglio sempre ai medici che partecipano ai miei corsi pratici di gas terapia, di somministrare la carbossiterapia delicatamente e per micro ponfi per non scollare i tessuti e per evitare dolore al paziente.
Ovviamente è imprescindibile una diagnosi corretta per decidere di sottoporre una persona alla carbossiterapia.
Il medico dovrà informare sempre il paziente dei possibili effetti collaterali legati al gas e alle controindicazioni legate alla terapia.
Sia l'Ossigeno frazionato sia la Carbossiterapia sono tecniche assolutamente sicure a patto però di rispettare alcune regole che sono imprescindibili nella professione del Medico Chirurgo.
Il Medico DEVE sempre controllare che le apparecchiature siano certificate per non incappare in sanzioni amministrative o alla chiusura dello studio.
Però DEVE anche sincerarsi che, in scienza e coscienza, tutto ciò che ha acquistato sia veramente sicuro per il Paziente.
Sono molti i pazienti che mi riferiscono personalmente di problemi in seguito alle sedute di carbossiterapia.
Anche i medici che partecipano ai miei corsi mi riferiscono di casi analoghi
Tra i danni da carbossiterapia il più frequente è stato quello della linfangite nella sede di iniezione più o meno complicata da una eresipela curata con opportuna terapia antibiotica.
I danni da carbossiterapia, fortunatamente, non sempre sono imputabili alla terapia stessa ma al macchinario utilizzato per praticarla.
La certificazione della macchina, e qui dovrebbero intervenire i NAS e il Ministero della Salute, in molti casi riguarda solo la corretta erogazione del gas e non l'impiego della macchina stessa per terapia iniettiva per uso umano e non veterinario.
Inoltre queste macchinette economiche e realizzate in casa da personaggi senza titolo, utilizzano delle bombole di anidride carbonica per acquario o per gasatori d'acqua minerale che non hanno nessuna certificazione sanitaria.
Sempre questi personaggi senza titolo, pensando di ridurre eventuali danni alla salute del malcapitato paziente, hanno applicato all'uscita del macchinario un filtro anti corpuscolato certamente non idoneo a eliminare gli altri gas eventualmente presenti nelle bombole usa e getta per acquario o per gasatori d'acqua minerale.
Personalmentenon ho verificato, acquistandole, queste bombolette sia di anidride carbonica su cui è specificato in piccolo da una parte che NON DEVONO ESSERE UTILIZZATE PER USO UMANO sia di quelle di ossigeno, sempre applicabili alla stessa macchinetta sulle quali si legge DA UTILIZZARE ESCLUSIVAMENTE PER SALDATURA sempre scritto da una parte dell'etichetta.
Ecco dove il Medico attento deve prestare attenzione perchè, purtroppo, su quasi tutte le bomboline usa e getta fornite dal rivenditore delle nostre macchinette per carbossiterapia e per ossigenoterapia iniettiva, l'etichetta non è presente o non riporta la dicitura PER USO UMANO.
Poi si leggono testimonianze di pazienti che incolpano il medico per danni probabilmente dovuti alla qualità dell'apparecchio per carbossiterapia e dei gas non medicali utilizzati e non certamente per incapacità professionale del medico stesso.
(vedi: http://forum.alfemminile.com/forum/beaute1/__f48574_beaute1-Carbossiterapia-e-dott-ssa-xx-xxxxx-milano.html#240946 dove il testo è riportato a fine pagina)

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CLICCA SU: CELLULITE ADDIO! -  DALLA FRANCIA CON AMORE

Piccoli disturbi quali parestesie, formicolio alle mani, affaticabilità, fame d'aria e tanti altri comparsi dopo carbossiterapia come riferiscono alcuni pazienti ai medici del nostro clan dei felchisti, sono con molta probabilità imputabili a questi macchinari o a queste bomboline.

Invito tutti i colleghi a documentare tutti quei casi sospetti e indagare con quale macchinario sia stata praticata la carbossiterapia per intraprendere una opportuna iniziativa di risarcimento per i medici e per i pazienti coinvolti.

Tutti i Medici in possesso di macchinari per Carbossiterapia sono invitati a verificare che i propri macchinari non siano identificabili in quanto su esposto.

Da una delle ultime email che ho ricevuto su questo argomento:

La carbossiterapia ha controindicazioni serie..e .la XXX è assolutamente da evitare

la carbossiterapia è molto dolorosa. nè io nè altre tre mie conoscenti che l'hanno provata ne abbiamo avuto alcun vantaggio estetico.
ma questo sarebbe poco. ti racconto cosa è successo a me proprio grazie alla xxcx
inizio a fare il trattamento con la XXX presso il centro medico-estetico XXX senza venire avvertita di nessuna possibile controindicazione. nè mi viene fatto firmare uno straccio di consenso informato.
una sera la XXX mi fa un'iniezione che mi strappa un urlo di dolore nel piede in corrispondenza di una macchia cutanea che la carbossiterapia avrebbe dovuto migliorare. nel giro di 48 ore in corrispondenza della macchia mi si forma un edema che mi procura un dolore lancinante.
un dermatologo mi diagnostica una erisipela e mi chiede se sono stata punta da qualcosa. quando gli parlo dell'iniezione mi dice che al 99,99% la mia infiammazione è stata causata dalla carbossiterapia. mi imbottisce di antibiotici, il male non migliora, la XXX nega, passa un mese, vedo fisioterapisti, podologi, niente. vado da un angiologo e questo mi dice: è un chiaro caso di linfangite da ago, al 100% è stata la carbossiterapia. mi cura con iniezioni di eparina. quando ricontatto XXX menzionando la nuova diagnosi salta fuori che effettivamente si sono verificati parecchi casi di linfangite a seguito del trattamento. la XXX mi avvisa via mail che essendo assicurata mi rifonderà delle spese. quando le chiedo pure i danni per i due mesi di sofferenza atroce causatami in primis dalla sua imperizia e aumentata dal fatto che non ha saputo neppure darmi un'indicazione sui possibili effetti collaterali (se fossi stata curata subito per linfangite la fase acuta del dolore sarebbe potuta durare 5 giorni invece di 2 mesi, mi ha assicurato l'angiologo) è sparita. anzi, il suo avvocato pure "contesta" le mie richieste, contestando evidentemente pure la mail della stessa xxxxxxx che ammette che mi farà ripagare dalla sua assicurazione...
se proprio devi fare il trattamento (che mi sembra ancora in fase troppo sperimentale per essere consigliabile) vai da una professionista seria, non da questo personaggio che si merita un solo aggettivo: INQUALIFICABILE

 

corsi

consigli

certificati

testi leggi

plexr plasma

vibrance
f.el.c.
anestesia
medicazione
elettrologia
oximix
elecktrojet
radio-lipo
medici C.n.A.
medici needle
medici O2frax
carbossi
aziende
Da anni ho cercato di risolvere in modo semplificato gli inestetismi e le patologie cutanee.
Ho sempre considerato prioritario non ricorrere a farmaci, anestetici, punti di sutura e tutto ciò che potesse essere rischioso per l'incolumità psicofisica dell'individuo.
Per ogni singolo problema ho cercato una soluzione logica, diversa da quanto fatto sino ad ora.
Grazie alla mia passione per le scienze ed in particolare per la fisiologia e l'elettronica, sono riuscito a mettere a punto un insieme di soluzioni diverse per affrontare i soliti problemi sia medici sia chirurgici.
Tutto questo lo ho riunito in un grosso capitolo che è la SmartSurgery di cui fa parte la Soft Surgery mediante Laser, Radiofrequenza e Felc.
Con la Soft Surgery mediante Felc, è possibile eliminare cicatrici e cheloidi, nei e fibromi, verruche e condilomi, macchie bianche da perdita di melanina e tatuaggi.
Ma è anche possibile effettuare degli interventi in modo inusuale evitando anestesia, ricoveri, punti, medicazioni,e quel che più conta disagio o timore per il paziente.
Mi riferisco ad interventi tipo blefaroplastica, lifting del viso, asportazione di grossi cheloidi, tutto senza dover usare siringhe o punti.
Per tutti gli interventi sia di chirurgia dermatologica sia di medicina e chirurgia estetica, grazie alla Soft Surgery non si deve praticare anestesia con aghi e siringa, non si devono utilizzare creme antibiotiche o cortisoniche, non si devono applicare cerotti o punti di sutura.
Soft Surgery, Felc chirurgia, Laser chirurgia, Radiofrequenza, Luce pulsata, Elettro chirurgia e Radio chirurgia, sono gli argomenti dei prossimi corsi gratuiti a cui possono partecipare i Colleghi che ne facciano richiesta telefonica allo 0656324836 con almeno dieci giorni d'anticipo visto che posso ospitare al massimo trenta medici per ogni corso.