PLASMA-CHI con il PLEXR un nuovo orizzonte per la soft surgery - il VIBRANCE per buttare via per sempre i FILLER e le cosiddette PUNTURINE - Medicina e Chirurgia Estetica Olistica - Elettro Chirurgia Dermatologica - OmeoFiller - Radiochirurgia - LASER - FELC - Lifting del Viso, Blefaroplastica, Xantelasmi Blefaroplastica senza cicatrici, mini lifting, ossigeno frazionato, rughe d'espressione, lifting cutaneo senza cicatrici o discromie.

home
acne attiva
blefaroplastica
capillari
cellulite
cicatrici
labbra
macchie
nei e fibromi
rughe
tatuaggi
verruche
xantelasmi
Course Website
Medicina Estetica senza utilizzare farmaci o sostanze iniettabili, e Chirurgia Estetica senza Intervento chirurgico, sono le mie tecniche che insegno con orgoglio, esclusivamente a titolo gratuito a tutti i medici che lo richiedano. Blefaroplastica e Lifting del viso senza chirurgia, aumento di volume di labbra e rughe senza usare sostanze, eliminare le macchie chiare della pelle da perdita di melanina con il plexer, eliminare i capillari del viso con radiofrequenza senza bucare la pelle(senza ago), ossigeno frazionato per la vera biorivitalizzazione del viso e del corpo, sono solo alcune delle tecniche che ho realizzato a che ho descritto in numerose pubblicazioni e testi depositati alla S.I.A.E. Invito i colleghi che utilizzano le mie tecniche a frequentare i corsi che svolgo, sempre a titolo gratuito, ad inviarmi i propri dati ed una foto 70x70 pixel che riporterò nelle pagine di questo sito. Diffido gli altri ad appropriarsi delle mie tecniche spacciandole per proprie.
professorfippi.jpg (2334 byte)11feb2011.gif (315841 byte)Informazioni aggiornate per i Medici che frequentano o hanno frequentato i miei corsi.
Dott. Giorgio Fippi Medico Chirurgo (Curriculum) - Viale della Marina 9 - Lido di Roma
tel. 06 56.324 836- Roma EUR Viale dell'Umanesimo 199 Orario di studio martedì e giovedì 10-12 15-20 Per comunicazioni urgenti - cell. 3483339648 info: venerdì dalle 15 alle 18   Clicca qui per vedere la Strada con Google Map  INFORMAZIONE SUI MEDICI REGOLARMENTE ISCRITTI ALL'ALBO  link  Università Roma 1 Facoltà di Ingegneria Elettronica per le nostre ricerche in Biomedicina - il Plasma in Chirurgia - A destra il corso di aggiornamento dell'11 febbraio propedeutico per comparire nell'elenco medici chirurgia non ablativa medici O2frax medici needle  altre notizie su: www.felc.it e su www.plexr.it  A destra in alto le foto di uno dei nostri incontri di pratica   clicca per la Chirurgia Non Ablativa  per le cure proibite in Francia clicca l'url:
http://www.confestetica.it/punto-estetico/3285/la-francia-vieta-ai-medici-l%e2%80%99utilizzo-di-cavitazione-mesoterapia-e-carbossiterapia/
GLI INTERVENTI E LE TERAPIE ESTETICHE SUB IUDICE IN ITALIA E GIÀ PROIBITE IN FRANCIA
Con un intervento a sorpresa, la Francia vieta cure anti-grasso, da mesoterapia a laser, dimenticando che fu proprio un francese, un tale Pistor, ad inventare la mesoterapia che poi approdò anche in Italia.  http://www.video.mediaset.it/video/studioaperto/edizione_servizio/221225/troppi-rischi-la-francia-vieta-le-cure-anti-grasso.html
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d668a550-1d67-472c-803c-24715ddc6d0e-porta.html
Il 4 Giugno 1958 il dottor Michel Pistor descrive per la prima volta in assoluto la sua mesoterapia su la Presse Medicale - http://www.cesmen.com/biomeso/meso_biomes.html
In Francia dal 1932 la somministrazione di CO2 per via transcutanea viene effettuata presso le terme di Royat a Clermont-Ferrand (Francia) - Ora la Francia decide di proibire su tutto il territorio nazionale queste e le ultime terapie volte a distruggere gli adipociti in quanto gravemente pericolose per la salute(carbossiterapia, radiofrequenza, cavitazione, endermologia, fosfatidilcolina, punturine varie e mesoterapia) clicca su www.gazzetta.ufficiale.francese.fr per i dettagli. Se la Francia proibisce, qualcosa non va bene, e noi? (Se il sanitario è preparato e utilizza la sua siringa effettuando dei ponfi calibrati di anidride carbonica medicale, non si possono fare danni, in mani esperte e con la tecnica corretta si hanno risultati eccellenti a patto di usare solo gas certificato per uso medicale e apparecchiature di alto livello, certificate per uso ospedaliero, con punzonate le specifiche per uso iniettivo e vendute da organizzazioni altrettanto serie).
I danni possono fare con qualsiasi tipo di metodica se il medico non è attento e preparato e se i macchinari sono di tipo improprio(certificati solo come erogatori di gas e quindi non idonei alla somministrazione per infiltrazione anche se presentano un certificazione CE.
Vi è una graduatoria di terapie dalle più rischiose alle certamente innocue tipo l'endermologie che da quando utilizza la famosa tutina non danneggia più i capillari dato che non riesce a risucchiare la cute in un moto peristaltico. Così come sono convinto che non riesca a sortire alcun risultato estetico se non quello della dieta ad essa associata, altrettanto sono convinto che non possa aver causato alcun tipo di danno tranne nel caso che l'apparato sia stato sbattuto violentemente contro il malcapitato paziente. sic!!!
L'assurdo consiste nel fatto che fin dall'inizio si sarebbe dovuto proibire una metodica, la mesoterapia con le ricette segrete dei vari santoni della medicina estetica, che consentiva di iniettare farmaci miscelati tra loro e che, reagendo, formano dei composti dagli effetti imprevedibili data l'assoluta assenza di una adeguata sperimentazione clinica che ne permetta la vendita e l'utilizzo sui malati.
Proprio qui sta il punto, infatti, questi prodotti ottenuti dopo varie alchimie da parte del Medico, vengono iniettati con strumenti particolari(multi-iniettori, siringhe ad aria compressa ed altro) non su malati per curare una patologia ma su persone sane per fini estetici.
Il famoso "Primum non nocere" è stato volutamente ignorato. Infatti, ogni farmaco, presenta degli effetti collaterali riportati sul foglio illustrativo, sempre allegato, e che, specialmente unendo più fiale nella siringa, vengono potenziati.
Troppi i casi riportati in cronaca di danni alla salute e di decessi causati da cure estetiche, anche se praticate da specialisti di alto livello ed in strutture autorizzate idonee ad interventi certamente più impegnativi.( http://forum.alfemminile.com/forum/fitness3/__f14251_fitness3-Ozono-terapia.html - http://www.staibene.it/articolo_ozonoterapiacellulitecosmetici_213281__1.html -
Ciascun trattamento estetico finalizzato al benessere dell'individuo deve essere assolutamente scevro da qualsiasi rischio per la salute e deve dare risultati certi migliorando l'aspetto fisico gratificando psicologicamente chi vi si sottopone.
Un risultato deludente o peggio un danno estetico o una menomazione(cecità dopo blefaroplastica, parestesie ed alterazioni motorie dopo carbossiterapia), creano un danno biologico difficilmente risarcibile.
Ricordo i vari decessi per Ossigeno-Ozono(oggi proibito), i danni per shock anafilattico dopo Mesoterapia(oggi sub iudice), per embolia dopo Lipoaspirazione unitamente ai su citati casi di cecità dopo Blefaroplastica, ai danni riportati sui Siti Americani da Cavitazione e da Radiofrequenza applicate queste ultime su seno, ovaie, fegato, pancreas, gangli linfatici ed altre strutture dove l'incremento termico ha causato effetti imprevedibili, per non parlare della facilità con cui si applicano su lesioni cutanee di cui non si è fatta una corretta diagnosi.
Alcuni colleghi stanno raccogliendo le lettere e le email di tutte quelle persone che hanno riportato seri danni da carbossiterapia, da mesoterapia, da blefaroplastica, da lipoaspirazione ecc. ecc.  e che una volta organizzato il materiale provvederemo a intentare una azione legale nei confronti dei responsabili oltre a comunicare i dati raccolti agli Ordini Professionali competenti per territorio e al Ministero della Salute.
Purtroppo noi medici siamo sommersi da informazioni non sempre corrette da parte di aziende che al solo fine di far cassa ci propinano apparecchiature e accessori per metodiche che si rivelano pericolosi per la salute(vedi bombole di gas chiaramente dichiarato in etichetta non medicale, connesse ad erogatori per carbossiterapia e ossigeno terapia).

La carbossiterapia, come documentato su http://it.wikipedia.org/wiki/Carbossiterapia praticata da medici esperti, è insuperabile in alcune patologie circolatorie.

Con i miei corsi Gratuiti cerco a fatica di far capire la pericolosità di certe metodiche e di certi apparecchi che anche se realizzati in modo ineccepibile dal punto di vista tecnico, certamente possono arrecare seri danni se utilizzati in campo medico.
Personalmente ho voluto acquistare alcune di queste famigerate bombolette usa e getta, e ho potuto verificare con i colleghi sempre assidui ai miei corsi che in molti casi, sulle bombole per carbossiterapia, era stata coperta con un pennarello la scritta che indicava di usare quel gas per acidificare l'acqua delle piscine e, nel caso delle bombole di ossigeno la scritta da usare solo per saldature ad ossi acetilene.
Grazie a queste aziende senza scrupoli che alcuni colleghi poco attenti hanno avuto qualche problemino che si può facilmente immaginare!
Riporto alcune prime pagine di quotidiani italiani:
ROMA – Giro di vite in Francia su alcuni trattamenti di medicina estetica per il dimagrimento localizzato tra i più utilizzati: si tratta della mesoterapia , ma anche di ultrasuoni, laser, infrarossi e radiofrequenza.
Con un decreto, la Francia ha infatti vietato tali pratiche per “pericolo grave o sospetto di pericolo grave per la salute umana”.
La decisione è stata presa in seguito ad un avviso da parte della Haute Autorité de Santé su alcune complicanze in pazienti che avevano effettuato questi trattamenti. Il decreto, del ministero del Lavoro e della Salute, è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale francese in data 12 aprile e prevede una entrata in vigore “immediata”. Il provvedimento prevede, in particolare, il “divieto di alcune tecniche di distruzione delle cellule di ‘stoccaggio’ dei lipidi a fini estetici, presentando un danno grave, cosi come il divieto delle tecniche che utilizzano agenti esterni che presentano un sospetto di danno grave per la salute umana”.
Controindicazioni - La carbossiterapia può avere diversi effetti collaterali nei casi di:
Insufficienza respiratoria grave
Insufficienza renale grave
Insufficienza cardiaca grave
Terapia con acetazolamide, diclofenamide o altri inibitori dell’anidrasi carbonica
Anemia grave
Insufficienza epatica grave
Ipertensione arteriosa grave
Pregresso ictus cerebrale
Tachiaritmie cardiache
Trombosi arteriose
Tromboflebiti
Flebotrombosi
Embolie
Gangrena gassosa
Gravidanza
Altre controindicazioni sono relative ai possibili effetti cellulari e sistemici dell’acidosi e ai deficit di trasporto locale di O2 per alterazioni circolatorie e alla gangrena gassosa.
Affermazioni di persone "molto arrabbiate" inviatemi da colleghi che le avevano lette su vari FORUM su internet:
La carbossiterapia ha controindicazioni serie..e .la di xxxxx è assolutamente da evitare
la carbossiterapia è molto dolorosa. ne io ne altre tre mie conoscenti che l'hanno provata ne abbiamo avuto alcun vantaggio estetico.
ma questo sarebbe poco. ti racconto cosa è successo a me proprio grazie alla di xxxxx
inizio a fare il trattamento con la dixxxxx presso il centro medico-estetico Agorà senza venire avvertita di nessuna possibile controindicazione. ne mi viene fatto firmare uno straccio di consenso informato.
una sera la dixxxxx mi fa un'iniezione che mi strappa un urlo di dolore nel piede in corrispondenza di una macchia cutanea che la carbossiterapia avrebbe dovuto migliorare. nel giro di 48 ore in corrispondenza della macchia mi si forma un edema che mi procura un dolore lancinante.
un dermatologo mi diagnostica una erisipela e mi chiede se sono stata punta da qualcosa. quando gli parlo dell'iniezione mi dice che al 99,99% la mia infiammazione è stata causata dalla carbossiterapia. mi imbottisce di antibiotici, il male non migliora, la dixxxxx nega, passa un mese, vedo fisioterapisti, podologi, niente. vado da un angiologo e questo mi dice: è un chiaro caso di linfangite da ago, al 100% è stata la carbossiterapia. mi cura con iniezioni di eparina. quando ricontatto dixxxxx menzionando la nuova diagnosi salta fuori che effettivamente si sono verificati parecchi casi di linfangite a seguito del trattamento. la dixxxxx mi avvisa via mail che essendo assicurata mi rifonderà delle spese. quando le chiedo pure i danni per i due mesi di sofferenza atroce causatami in primis dalla sua imperizia e aumentata dal fatto che non ha saputo neppure darmi un'indicazione sui possibili effetti collaterali (se fossi stata curata subito per linfangite la fase acuta del dolore sarebbe potuta durare 5 giorni invece di 2 mesi, mi ha assicurato l'angiologo) è sparita. anzi, il suo avvocato pure "contesta" le mie richieste, contestando evidentemente pure la mail della stessa Di xxxxx che ammette che mi farà ripagare dalla sua assicurazione...
se proprio devi fare il trattamento (che mi sembra ancora in fase troppo sperimentale per essere consigliabile) vai da una professionista seria, non da questo personaggio che si merita un solo aggettivo: INQUALIFICABILE
Altre mail mi sono state inviate da persone in cerca di aiuto e le riporto tal quali con copia-incolla:
Ti invio la mail di questa signora a cui ho prospettato un tuo interessamento avendo tu stesso casi analoghi, come ci siamo detti durante l'ultimo corso.
Se puoi, e se non ti crea problemi, scrivile una mail o telefonale, in quanto mi sono permesso di fare il tuo nome quale personaggio autorevole in grado di consigliarla per il meglio.
Se riesco ti telefono per organizzare qualcosa.
Per ora grazie
Giorgio
----- Original Message -----
From: "Marina M........" <marina.m......@alice.it>
To: <giorgio@fippi.net>
Sent: Saturday, November 20, 2010 3:10 PM
http://forum.alfemminile.com/forum/beaute1/__f48574_beaute1-Carbossiterapia-e-dott-ssa-di-russo-milano.html

Buongiorno Dott.Fippi,come anticipatole qualche giorno fa,vorrei rendere noto a Lei ed altri eventuali pazienti che volessero essere trattati con carbossiterapia dei problemi e degli effetti disastrosi (tuttora esistenti)da me subiti essendomi sottoposta a tale pratica ben 8 MESI fa. Premetto che sono soggetto sano,sportiva,non fumo,non bevo e non mi
drogo,dieta regolare,in forma.Ma come molte donne volendo sempre di piu' per mantenere il tono del viso senza usare filler e per le gambe,mi sono sottoposta a 4/5 sedute di carbossiterapia.Durante l'ultima applicazione ho sentito una scossa/fitta al viso sotto l'occhio sx.Sulle gambe sentivo sempre male e al momento non ci ho fatto caso.Esattamente 24 ore dopo apparivano i seguenti sintomi ed effetti:lato sx del viso con formicolii,sensazione di paralisi,gonfiore,occhio semichiuso e borsa suboculare che nel corso del tempo e' diventata gigantesca(non ho mai sofferto di gonfiori sotto gli occhi).Sensazione di avere una mano che mi schiaccia il lato sx del viso vs il basso.Orecchio formicolante.Tutto lato sx del viso gonfio.Nevralgia con dolori fortissimi e invalidanti.Palline che scricchiolano nella tempia tuttora persistenti (dopo 8 mesi!!).Passiamo alla coscia dx:altezza quadricipite avvallamento tipo aderenza come se il muscolo fosse contratto con dolore tipo crampo (durante attivita' fisica,pratico yoga e altro,sensazione di bruciore).Il dolore comincia ora ad attenuarsi ma l'avvallamento rimane.I dolori al viso acuti e debilitanti cominciano ora ad affievolirsi,l'occhio rimane semichiuso,la borsa gigantesca le palline
rimangono e il senso di paralisi permane al livello della tempia e guancia superiore (mandibola e' migliorato).Sebbene abbia avvisato la dottoressa che
mi ha praticato la carbossi immediatamente,mi ha assicurato che non poteva essere effetto di quella,che non esistevano danni collaterali.E li' e' cominciato il mio calvario,perche' se fosse stata fatta una cura immediata e mirata l'infiammazione non sarebbe peggiorata e diventata cronica.Ho visitato specialisti di tutte le branchie:neurologi,otorini,oftalmologi,dentisti,chirurghi maxillofacciali,massaggiatori,agopunturore.Fatto esami:tac,risonanze,ecografie.Terapie.Speso in sofferenza,tempo e
danaro.Senza che si sia evidenziata un 'origine differente da quella.Ho subito un danno al nervo del viso,con infiammazione enorme che e' dilagata.Ho un lato del viso ancora molto conciato,fortunatamente i dolori nevralgici si sono affievoliti.Mentre l'occhio mi da' molto fastidio sia come sensazione che esteticamente.Sto' assumendo un sacco di farmaci per rigenerare i nervi,drenare,disinfiammare e facendo una terapia con rexon age per ridurre l'infiammazione.Pensavo anche ad intervento chirurgico x eliminare la borsa ma dicono che operare in questo stato sarebbe da incoscienti.Ho avvisato la societa' Carbossiterapia Italiana che settimana prpssa dovrebbe farmi vedere da un suo medico.La dottoressa che mi ha fatto il trattamento e' sempre stata tenuta al corrente ma ovviamente ha negato ogni responsabilita'.In effetti io sono la prima a darmi dell'idiota per
essermi sottoposta a questa terapia (tra l'altro come cosa in piu',senza avere problemi ne' al viso ne' di cellulite).Ma la cosa gravissima e' che sia venduta come sicura mentre danni ne puo' provocare in modo certo e verificabile.E che non sia stato creato un protocollo di intervento immediato per l'eventuale comparsa di problemi.Saro' stata fortunata,un
caso raro,ma questo e' quanto mi e' occorso 8 mesi fa e ancora non si e' risolto.

Cordialmente la saluto

Rosalba.
> Dopo 8 mesi di calvario,visite con specialisti neurologi,chirurghi maxillofacciali,oftalmologi,otorino e dentisti,risonanze,tac,eco,panoramica denti e terapie di ogni tipo(comprese agopuntura e massaggi linfodrenanti),il parere unanime e' che il danno da me subito sia esclusivamente attribuibile alla carbossiterapia (infatti si e' manifestato 24 ore dopo l'iniezione da te praticata.e se ricordi bene ti avevo immediatamente chiamata).Parestesia,danno ai nervi(fortunatamente ora la sensazione di immobilita',il formicolio e i dolori acuti ai nervi del lato sx del viso e alla testa cominciano ad attenuarsi).Scollamento dei tessuti a livello suboculare che crea ristagno di liquidi e borsa gigantesca tipo grande chicco d'uva,che interferisce anche con la funzionalita'dell'occhio(rimane semichiuso,lacrima ed e' come avere un dito fisso nell'occhio).In piu' le palline che scricchiolano nella tempia sx sono tuttora presenti.Ho parlato anche recentemente con un medico che pratica la carbossiterapia e mi ha confermato che non e' assolutamente una applicazione priva di effetti collaterali e che anzi non sono cosi' rari i problemi che puo' creare.Parestesia,formicolii e linfangite in primis sono stat riconosciuti come effetti.Da parte tua sarebbe stato corretto e professionale,specialmente dopo i miei diversi cortesi solleciti,interessarti al problema,informarti(cosa che ti consiglio di fare urgentemente)anziche' negare ogni responsabilita'.Mi hai garantito che non esistevano casi di danni collaterali mentre basta andare su internet e leggere.Intervenire tempestivamente con la cura giusta forse avrebbe evitato il peggioramento e acutizzarsi dell'infiammazione ormai cronica.Mi avrebbe evitato giri infiniti,sofferenza,depressione,tempo e ultima cosa ma non trascurabile notevole costo economico.Vorrei risolvere almeno la questione estetica chirurgicamente ma l'infiammazione e' tale nonostante gli antinfiammatori e i nervi ancora sofferenti che nessuno osa provarci.La prossima settimana mi vedra' un altro oculista e un altro chirurgo.Tu magari aggiornati e consultati con qualche luminare della carbossiterapia.Ti faro' sapere. Marina.
> P.S.: ho tralasciato il problema alla coscia perche' si sta' risolvendo e perche' passa in secondo piano rispetto al disastro sopra fidata e sottoposta a questa terapia (tra altro come cosa in piu',senza avere problemi ne' al viso ne' di cellulite).Ma la cosa gravissima e allarmante e' che sia venduta come sicura,mentre di danni ne puo' provocare
in modo certo e verificabile.E che non soa stato creato un protocollo di intervento immediato per eventuale comparsa di problemi.Saro' stata sfortunata,un caso raro,ma questo e' quanto mi e' occorso 8 mesi fa e ancora
non si e' risolto.
Cordialmente la saluto

Marina M.........

Gentile Dott.Fippi le invio i miei dati: Marina M........ Via Moise'
20144 Milano cell:335 xxxx895 email:marina.m..........@alice.it.

Napoli. Muore dopo un malore nell'istituto di bellezzaUna donna di 36 anni che effettuava una seduta di ozonoterapiaDomenica 01 dicembre 2002
Napoli.
Una donna di 36 anni che effettuava una seduta di ozonoterapia
Muore dopo un malore nell’istituto di bellezza NAPOLI
Una donna di 36 anni, Rosa Righi, è morta venerdì a Napoli dopo aver accusato un malore mentre si sottoponeva a una seduta di ozonoterapia in un istituto di bellezza di Secondigliano. Ieri é stata eseguita l’ autopsia sul corpo della signora. Secondo quanto si è appreso, tra le ipotesi che si stanno vagliando, c’è anche quella che indica un’embolia tra le possibili cause del decesso. Irreperibile Rossella Silvestri, 30 anni, titolare del centro di bellezza «Sirio Estetica». La Righi, sposata, tre figli piccoli, si è sentita male mentre si sottoponeva ad una seduta di ozonoterapia e poi è morta durante il trasporto all’ospedale San Giovanni Bosco. La Silvestri, per ora solo denunciata, secondo quanto accertato dalla polizia, prima di rendersi irreperibile, ha accompagnato la donna al «pronto soccorso» insieme ad una segretaria del centro e ad un ragazzo che lavora in un negozio vicino all’istituto di bellezza. Poi, si è allontanata in preda ad uno choc. Rossella Silvestri, che ha un diploma da estetista e ha conseguito alcuni master, dirigeva il centro la cui proprietà era condivisa con il suo ex fidanzato, che è, tra l’altro, proprio il fratello di Rosa Righi. Sull’ episodio è stata aperta un’inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli coordinata dal pm Simona Di Monte. La polizia scientifica sta esaminando le sostanze ed i flaconi trovati nella saletta del «Siro», dove venivano eseguiti i trattamenti di ozonoterapia. Si cerca di capire se la morte della Righi possa essere ricondotta direttamente a questo tipo di applicazione cui si stava sottoponendo da tempo. «Almeno per questo tipo di applicazione - spiega Cataldo Iorio, primario di Anestesia all’ospedale Cardarelli di Napoli - l’ozonoterapia non è assolutamente testata come efficace. Il rischio principale è quello dell’embolia gassosa. L’ozono è un gas ed è solubile; però, se somministrato a pressioni molto elevate, e a volumi abbastanza alti può provocare la formazione di bolle». Durante la perquisizione effettuata nel centro estetico di Secondigliano, poi, sottoposto a sequestro, la polizia ha trovato una fiala di cortisone utilizzata per un primo, disperato ed inutile soccorso prestato alla donna. -
http://edicola.unionesarda.it/Articolo.aspx?Data=20021201&Categ=3&Voce=3&IdArticolo=578737 - http://www.biaccabi.com/edocs/circolare2002.html - Rimedi contro la cellulite La morte di una paziente parte nopea in seguito ad una seduta di ozonoterapia per curare la cellulite (Corriere, 30 novembre), ripropone drammaticamente la questione del continuo fiorire di centri che propongono sempre di più nuovi trattamenti miracolistici per combattere patologi e diffuse, giocando sulla sofferenza della gente che necessiterebbe di essere informata meglio e, magari, di essere un po' più prudente. Mauro Gello, Salerno - Il Messaggero - Sabato 30 Novembre 2002 -Muore nel centro estetico durante l’ozonoterapia - di CARLO ALBERTO BARTOLETTI -
UNA DONNA è morta in un centro estetico di Napoli mentre si stava sottoponendo a un trattamento di ozonoterapia. Una notizia che riporta d’attualità il dibattito su un metodo scoperto in Germania per curare, tra l’altro, problemi di circolazione arteriosa attraverso infiltrazioni di ozono. Una prima precisazione va fatta: in Italia un decreto del ministero della Sanità del 1996 ne limita l’uso a campi strettamente medici, escludendo quindi la possibilità che l’ozonoterapia possa essere applicata anche a fini estetici, come avviene purtroppo in molti casi oggi in Italia.
Questo metodo, come altri, comporta dei rischi. Quello che molti esperti si domandano è come mai oggi da noi si faccia comunque un uso dell’ossigeno in campo estetico, trascurando invece altre metodologie che, nel caso specifico della cellulite, danno invece risultati molto più sicuri.
C’è la “mesoterapia", ad esempio, e cioè una serie di infiltrazioni di farmaci localizzate, che aiutano la circolazione venosa. Alla “mesoterapia" si può associare il “linfodrenaggio", un massaggio specifico sempre al fine di favorire la circolazione. Poi si può praticare l’endermologia, un metodo che viene dalla Francia, che prevede l’uso di macchinari modernissimi. Da non dimenticare i trattamenti termali. A queste strade mediche va affiancata poi l’educazione del paziente: non deve aumentare di peso durante il ciclo di cura, sforzandosi di camminare almeno un’ora al giorno.
L’ozonoterapia si continua a studiare in Italia perché dà risultati molto confortanti soprattutto per la cura dell’ernia del disco e del piede del diabetico. I due centri più importanti sono ormai dagli anni 80 a Bergamo e, più recentemente, all’Università di Siena.
Bartoletti - Fondatore della Società italiana di medicina estetica - clicca su DANNI

DANNI DA CAVITAZIONE E RADIOFREQUENZA
http://it.notizie.yahoo.com/10/20110415/thl-salute-francia-vieta-cure-anti-grass-deebc83_1.html
http://www.agi.it/repository/struttura-sito/la-voce-dei-consumatori/codacons/notizie/salute-francia-vieta-cure-anti-grasso-da-mesoterapia-a-laser
http://www.confestetica.it/punto-estetico/3285/la-francia-vieta-ai-medici-l%E2%80%99utilizzo-di-cavitazione-mesoterapia-e-carbossiterapia/
http://www.confestetica.it/punto-estetico/3129/cavitazione-una-cosa-che-adesso-va-molto-di-moda-disillusioni-e-informazioni ceccarelli
http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=en%7Cit&u=http://messageboards.makemeheal.com/liposuction/lipodissolve-mesotherapy-t92838-15.html
http://www.negozidiroma.com/cavitazione-effetti-collaterali-roma
http://www.medicinalive.com/cura-del-corpo/chirurgia-estetica/pro-e-contro-cavitazione-estetica
http://www.confestetica.it/punto-estetico/wp-content/uploads/2010/11/schede-tecniche-apparecchiature-estetista.pdf

I Medici interessati ad apprendere le mie tecniche di Chirurgia Estetica non Ablativa: la blefaroplastica, i Lifting e le altre tecniche che ho realizzato e che permettono di evitare a Pazienti e Medici i rischi connessi agli interventi tradizionali, possono partecipare agli incontri che organizzo regolarmente presso il mio ambulatorio autorizzato o presso strutture ospedaliere e universitarie che gentilmente mettono a disposizione le aule e le sale operatorie permettendomi di svolgere la mia attività didattica a titolo gratuito.
Gli incontri sono segnalati su questo sito internet.
Oltre a questi corsi gratuiti, i Medici possono apprendere le mie tecniche e quelle dei miei ancor più autorevoli colleghi ai Master Universitari
 
Università di CamerinoMaster universitario internazionale biennale II livello in: Medicina estetica e Terapia estetica - Camerino a.a. 2010/2011  Segreteria, Centro di Ricerche Cliniche, Telemedicina e Telefarmacia Università di Camerino tel. 0737 403326 fax 0737-403325 email: master.ehealth@unicam.it In collaborazione con: SEMES - SCUOLA EUROPEA DI MEDICINA ESTETICA SISTEMICA European Medical Association (E.M.A.) Bruxelles sotto la direzione del prof. Vincenzo Varlaro e con il contributo scientifico ed organizzativo dei professori Andrea Corbo e Giorgio Fippi   - Scaricare il bando cliccare sul logo dellUniversità a sinistra
La regione Marche assegna dei vaucherper la partecipazioneaMASTER UNIVERSITARI IN MATERIE TECNICO-SCIENTIFICHE con scadenza del bando 6/12/2010 clicca quì per informazioni.
 
logo unichieti.gif (5581 byte)Università degli Studi "G. d' Annunzio" Chieti-Pescara -  Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in   Odontoiatria e Protesi Dentaria - Presidente: Prof. Adriano Piattelli -  Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche Direttore: Prof. Sergio Caputi Estetica del  Sorriso Corso di Perfezionamento - Responsabile del corso è il Prof. Antonio SCARANO
presso il dipartimento di Scienze Odontostomatologiche della Facoltà di Medicina e Chirurgia Chieti.
per Laureati in Odontoiatria e Protesi Dentaria - Laureati in Medicina e Chirurgia
Università degli Studi 'G. d'Annunzio' Chieti e Pescara   www.medicalcoachitalia.com/files/corso_chieti.pdf

logo-universita-di-padova.gif (7544 byte)Università di Padova - Direttore: Dott.ssa Maria Grazia Cocito -Il Master annuale permette di integrare tecniche di medicina estetica e tecniche di odontoiatria estetica. L'odontoiatra sarà in grado di ottimizzare il trattamento estetico del paziente avvalendosi di approfondite conoscenze a livello dei tessuti orali e periorali. Sempre di più al giorno d'oggi i pazienti richiedono all'odontoiatra di rifinire il trattamento a livello periorale e l'odontoiatra deve essere in grado di perfezionare egli stesso il trattamento.Presso: Dipartimento di Specialità Medico-Chirurgiche - Sezione di Clinica Odontoiatrica - Via Venezia 90 - 35131 Padova www.dspmc.unipd.it/sezione.jsp?id=odontoiatria&att=6

e presso le Scuole di Medicina dove insegnamo:
 
Aspem Master quadriennaleUniversità di MilanoASPEM Academy School of Practical Aesthetic Medicine - Patrocinio Università degli Studi di Milano - Ordine dei medici di Milano e Provincia - Associazione Europea di Medicina del Benessere - Accreditamento ECM Ministero della Salute
www.scuolamedicinaestetica.com
 
 
semes.gif (8954 byte)La Scuola Europea di Medicina Estetica Sistemica (SEMES) si propone di promuovere e stimolare gli studi tesi a dare impulso alla costruzione o ricostruzione dell’armonia e dell’equilibrio individuali attraverso l’attivazione di un programma di medicina educativa, sociale, preventiva, curativa e riabilitativa.A questo scopo SEMES ha organizzato e strutturato un programma scientifico articolato su corsi di studio biennali, al termine dei quali, previo superamento degli esami previsti e discussione della tesi, verrà rilasciata idonea certificazione ed un totale di 100 crediti ECM (50 per anno).
www.scuolaeuropeamedicinaestetica.it

 
 
agorà.gif (3457 byte)www.societamedicinaestetica.it   SCUOLA SUPERIORE POST-UNIVERSITARIA  DI MEDICINA AD INDIRIZZO ESTETICO S.M.I.E.M. 
TRATTATO DI MEDICINA ESTETICA con il capitolo sul Felc del prof Giorgio Fippi  

vedi Curriculum

linc utili:  Unversità Roma 1 Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni:   http://www.die.uniroma1.it/personale/frezza/
http://www.medicitalia.it/giorgiofippi/minforma/tutti          http://www.123people.it/s/giorgio+fippi    http://www.domaintools.com/historic-thumbnails/fippi.net    http://www.scuolaeuropeamedicinaestetica.it/anno_accademico_1_sem2.asp    http://medicinaestetica.net/index.php3?page=2&lang=     http://www.xbenessere.it/XBenessere_num5.pdf      http://surfreport.it/medicina_e_salute/estetica/chirurgia_estetica_seno_glutei_foto.html      http://www.stradario.roma.it/via-aragona-torre-gaia-roma-718.html     http://www.superfaster.ro/index.php?q=radiochirurgia+dermatologica+j8DHP   http://www.scuolamedicinaestetica.com/pdf/docenti/giorgioFippi.pdf  

 

macchie della pelle

corsi

consigli

certificati

testi leggi

plexr plasma

vibrance
f.el.c.
anestesia
medicazione
elettrologia
oximix
elecktrojet
radio-lipo
medici f.el.c
medici needle
medici O2frax
carbossi
aziende
Da anni ho cercato di risolvere in modo semplificato gli inestetismi e le patologie cutanee.
Ho sempre considerato prioritario non ricorrere a farmaci, anestetici, punti di sutura e tutto ciò che potesse essere rischioso per l'incolumità psicofisica dell'individuo.
Per ogni singolo problema ho cercato una soluzione logica, diversa da quanto fatto sino ad ora.
Grazie alla mia passione per le scienze ed in particolare per la fisiologia e l'elettronica, sono riuscito a mettere a punto un insieme di soluzioni diverse per affrontare i soliti problemi sia medici sia chirurgici.
Tutto questo lo ho riunito in un grosso capitolo che è la SmartSurgery di cui fa parte la Soft Surgery mediante Laser, Radiofrequenza e Plexer.
Con la Soft Surgery mediante Plexer, è possibile eliminare cicatrici e cheloidi, nei e fibromi, verruche e condilomi, macchie bianche da perdita di melanina e tatuaggi.
Ma è anche possibile effettuare degli interventi in modo inusuale evitando anestesia, ricoveri, punti, medicazioni,e quel che più conta disagio o timore per il paziente.
Mi riferisco ad interventi tipo blefaroplastica, lifting del viso, asportazione di grossi cheloidi, tutto senza dover usare siringhe o punti.
Per tutti gli interventi sia di chirurgia dermatologica sia di medicina e chirurgia estetica, grazie alla Soft Surgery non si deve praticare anestesia con aghi e siringa, non si devono utilizzare creme antibiotiche o cortisoniche, non si devono applicare cerotti o punti di sutura.
Soft Surgery, Plexr chirurgia, Laser chirurgia, Radiofrequenza, Luce pulsata, Elettro chirurgia e Radio chirurgia, sono gli argomenti dei prossimi corsi gratuiti a cui possono partecipare i Colleghi che ne facciano richiesta telefonica allo 0656324836 con almeno dieci giorni d'anticipo visto che posso ospitare al massimo trenta medici per ogni corso.